All'esterno, l'edificio conserva tracce della preesistente struttura romanica, ampiamente rimaneggiata nel sec. XV con l'apertura di finestre ad arco ribassato al piano terreno ed ogivali al piano superiore.

Gli stipiti del portale marmoreo sono stati barbaramente tagliati nel secolo scorso, ma presentano ancora deboli tracce della decorazione rinascimentale a candelabre.

Il cortile possiede un elegantissimo porticato che ha fatto pronunciare a taluno il nome dell'Amadeo.
Sotto il porticato di destra, ora nascosti dall'intonaco, sono gli avanzi di un portico romanico sorretto da robuste colonne cilindriche.

L'interno dell'edificio stato radicalmente trasformato, ma una delle sale conserva sotto l'intonaco una stupenda decorazione rinascimentale attribuibile al Foppa, il cui intervento nell'edificio provato da un documento del 1483.

 

 
-

ISTITUZIONI STORICHE

-

Link risorsa:http://www.lombardiabeniculturali.it/

LE VOSTRE PAGINE    (Le Vostre testimonianze, fotografie, aneddoti, leggende, ecc. che ci avete inviato.)

Data:

Inviato da:

 

I Palazzi di Pavia

PALAZZO BECCARIA                                                        Tratto da:  guida di Pavia F. Fagnani
 

Pavia e dintorni - Palazzi di Pavia

PAVIA - VIA MANTOVANI, 4